Beryl su Debian Etch

28 02 2007

Oggi vorrei parlare della mia distro preferita, per illustrare come abilitare gli ormai irrinunciabili effetti 3D del desktop anche sulla cara vecchia Debian. La procedura adottata è stata da me testata su un P4 2.400 con 512 MB di RAM ed una vecchia scheda video ATI Radeon 9600.

Detto questo sappiate che gli effetti ottenuti con 5 minuti di lavoro sulla mia Debian, hanno fatto sbiancare dall’invidia un mio caro amico – che con il suo nuovo laptop da € 1.400 fornito di Vista, Aero & C. – non è riuscito a fare neppure un decimo degli effetti che ho realizzato io con un computer di 5 anni fa !!!

Bando alle ciance … si parte :

Prima di tutto apriamo un terminale e logghiamoci come ROOT

poi apriamo il file /etc/apt/sources.list e facciamolo apparire in questo modo (notare il repository beryl-svn):

—————————————————————————————————————————————————

deb http://mi.mirror.garr.it/mirrors/debian/ unstable main contrib non-free

deb-src http://mi.mirror.garr.it/mirrors/debian/ unstable main contrib non-free

deb http://download.tuxfamily.org/3v1deb debian-unstable beryl-svn

—————————————————————————————————————————————————

possiamo fare semplicemente un copia-incolla e salvare.

ora è necessario importare la chiave gpg del repository beryl-svn con:

wget http://download.tuxfamily.org/3v1deb/DD800CD9.gpg -O- | apt-key add - [invio]

di seguito aggiorniamo la lista dei software con:

apt-get update [invio]

e lanciamo il comando synaptic per andare ad installare i pacchetti necessari, che nel nostro caso sono:

beryl
beryl-core
beryl-manager
beryl-plugins
beryl-plugins-data
beryl-settings
beryl-settings-bindings
emerald
emerald-themes
emerald-themes-extra
libberyldecoration0
libberylsettings0
libemeraldengine0

N.B. se usiamo KDE al posto di Gnome, dobbiamo sostituire “emerald” con “aquamarine”

Ora apriamo il file /etc/X11/xorg.conf ed aggiungiamo le seguenti 2 righe nella sezione Section “Device”:

—————————————————————————————————————————————————

Option "XAANoOffscreenPixmaps"

Option "AddARGBGLXVisuals" "On"

—————————————————————————————————————————————————

poi in fondo allo stesso file, inseriamo la sezione Section “Extensions” come compare sotto (anche qui un bel copia-incolla e non ci pensiamo più):

—————————————————————————————————————————————————

Section "Extensions"
Option "Composite" "Enable"
EndSection

—————————————————————————————————————————————————

Bene, ora salviamo il file e riavviamo l’ambiente grafico.

da ora in poi possiamo decidere di avviare il gestore 3D digitando in un terminale beryl-manager, oppure aggiungere all’avvio automatico della sessione /usr/bin/beryl-manager .

FATTO! Questo è tutto e… mi raccomando, fate sbiancare qualcuno anche voi 🙂

Potete vedere alcune schermate qui

Toonik

Annunci